Archive for novembre 2020

Lavori in corso 2020

23 novembre 2020

Intanto si lavora in Ciclofficina con RiCiclO

E su altri progetti e idee per una scatto fisso e una contropedale

Aida Est – da Verona a Trieste

19 novembre 2020

Vacanza di famiglia, quest’anno a pedali, sette giorni in bici tra il 16 e il 27 agosto. Ci orientiamo sulla ciclovia Aida, Alta Italia Da Attraversare, progetto di Fiab a cui mi sono interessato durante l’inverno 2019 e che nel frattempo ha prodotto una guida cartacea (Aida Est, Ediciclo Editore), le tracce GPX e una app ufficiale, che ho trovato utile quando non indispensabile.
Domenica 16, partiamo per Verona dove ci incontriamo col Gallo ed Elena per una cena prepartenza propiziatoria. Bella serata, e dopo i saluti rientriamo in auto in albergo. O almeno questa era l’idea, ma al primo incrocio sbaglio la svolta e prendo il marciapiede, taglio la gomma posteriore e resto lì, sbigottito, a contemplare il capolavoro. E adesso? Torniamo in albergo in bici? Ma no, svuotiamo il bagagliaio e montiamo il ruotino d’emergenza. Peccato che al primo dado mi si spezza la chiave sotto i piedi… Va bene, rientriamo in bici, porco di qui, porco di là, prepariamo tutto e ci facciamo in notturna la prima minipedalata della vacanza: dal centro di Verona alla profonda periferia sud.
Il giorno dopo, sbrigata la pratica gomma-auto-meccanico locale, si parte! Puntiamo l’Arena e da lì seguiamo i cartelli e l’app diretti a Vicenza. A parte il temporale e qualche chicco di grandine a Soave va tutto bene, ma la partenza tardiva e il meteo ci costringono a fermarci a Montecchio Maggiore, qualche km prima del finale di tappa.
Vicenza la intravediamo all’ora di pranzo del giorno dopo, pranziamo alla “Gabbia dei matti” e proseguiamo senza intoppi fino a Padova, che mi sorprende per gli ampi spazi urbani e la ciclabilità diffusa.
Mercoledì 19 puntiamo Venezia, dove arriviamo percorrendo la ciclabile del ponte sulla laguna pieni di curiosità, e sollevati dallo scampato pericolo sui mega raccordi di Mestre a causa dei passaggi ciclabili introvabili…
Due giorni di Bike Park per goderci la città a piedi e poi ripartiamo diretti a Treviso, una bella tappa lungo il Sile ma con troppe forature: la sera cambio i copertoni e in un niente trasformo la Chiorda in una vera bici da randonnée!
Sabato 22 la tappona madre: Treviso Pordenone, 88km per fortuna con poco sterrato e senza il vento contrario che ci ha accompagnato spesso nei giorni scorsi.
Da lì a Udine e poi l’ultima tragica tappa (con rientro parziale da Cormons in treno) fino a Trieste, dove ci fermiamo un paio di giorni.
Giovedì 27 torniamo a Verona in treno, recuperiamo l’auto e rientriamo a casa.
Belle le tappe, stupende le città. Piacevole il contrasto tra l’ambiente agricolo/naturale dei percorsi e quello urbano delle soste.

Ecco le tappe in dettaglio su Strava:

  1. Verona Montecchio Maggiore
  2. Montecchio Maggiore Vicenza Padova
  3. Padova Venezia
  4. Venezia Treviso
  5. Treviso Pordenone
  6. Pordenone Udine
  7. Udine Trieste

Aviatico anni ’20

16 novembre 2020

Sabato 01/08/2020, Legnano Aviatico con la Wolter, giornata memorabile: con 35 gradi forse la lana non è stata una grande idea…
Percorso

Post Covid – atto primo

16 novembre 2020

Primavera-estate 2020, si pedala con la mascherina: qualche foto e i percorsi delle uscite preparatorie in vista della vacanza sui pedali che ci aspetta in agosto.

17/05/2020 – Villoresi

28/06/2020- Tornavento

05/07/2020 – Tornavento Malvaglio Arconate
(1° parte)
(2° parte)