Archive for maggio 2016

Reno 2

18 maggio 2016

Ecco i cerchi: l’anteriore montato in terza, il posteriore in quarta.
Si è però fatta avanti un’altra possibilità: due cerchi rossi, belli e spaiati, un 32 e un 36 fori… Da montare su mozzi Campagnolo Record.
Di rosso ho anche guarnitura e pedivelle, anodizzate tempo fa per un progetto poi dimenticato.
Già che ci sono aggiungo un’idea del percorso, vediamo come va…

http://www.bikeitalia.it/eurovelo-15-la-pista-ciclabile-del-reno/

Annunci

Eroica Primavera 2016

10 maggio 2016

Buonconvento, domenica 1 maggio 2016.
Partenza da Milano la sera prima alle 19. Sono di umore nero per vari motivi e provo in tutti i modi a rovinare il viaggio a Riky e Flavia (fatica sprecata come al solito, neanche 4 ore di furgone sotto l’acqua li scalfiscono… ah, a proposito, piove). Arriviamo in tarda sera all’albergo Garibaldi di San Quirico D’Orcia (una graziosa locanda con annessa pompa di benzina sulla provinciale).
La mattina dopo mi sveglio spontaneamente alle sei, sempre incazzato, ma la camera con vista Val d’Orcia potrebbe anche cambiarmi l’umore. Cielo ancora coperto, ma oggi si mette al bello.
Arriviamo a Buonconvento e ci prepariamo proprio mentre gli altri stanno partendo.
Un salto da Irene allo stand e via anche noi.
Titolo: il tandem verde.
Sottotitolo: un cancello con le ruote.
Senza cambio e bloccati sul rapporto piccolo.
200 kg totali con un’inerzia pazzesca.
In discesa ce li mangiamo tutti, peccato che non freni…
Affrontiamo le salite di slancio finchè ce n’è, poi si va a piedi.
All’inizio guida Riky, poi passo io davanti ed è tutta un’altra vita: anzitutto vedo la strada, poi ad ogni pedalata barcolliamo perchè non riesco a tenere dritto il manubrio. Appena prendiamo velocità mi stabilizzo ma il socio va in panico coi freni.
“Dai dai che glielo apriamo in due stavolta!”.
Bravo Teo, le ruote tengono in maniera impeccabile. Bisogna ancora lavorare sull’impianto frenante ma lo testerà qualcun altro…
Intorno paesaggi incantevoli, ci sarebbe da sdraiarsi nei prati, peccato che il compagno di viaggio sia Riky.
Al bivio è durissima scegliere tra la passeggiata da 27 km e la corta da 56 km. Alla fine decide l’abbigliamento: siamo indubbiamente in versione passeggiata, inutile forzare.
Nel frattempo gli altri? Teo si brucia la 27 Km in un paio d’ore scarse e torna allo stand (business is business!). Giaigix e Guido si misurano con la 56 km e ci raggiungono più tardi proprio mentre siamo a tavola.
Pomeriggio in relax e partenza verso le 17. A casa per le 22.
Come si dice, una passeggiata.

http://www.eroicaprimavera.it/

Reno

3 maggio 2016

Nuovo progetto per riportare la Chiorda alla dimensione turistica.
Cominciamo dalle ruote: cerchi Campagnolo Lambda su mozzi a flangia larga.

Continua…
Ah, il titolo è la destinazione: http://www.bikeitalia.it/la-pista-ciclabile-del-reno/