Val Chiavenna 12/2014

Che bastonata…
Lunedì 29 dicembre, con Ricky e Michele.
Solita partenza da Cascina Gobba con il viaggio verso nord che carica gli animi nonostante il freddo.
A ‘sto giro il confine svizzero non ce lo toglie nessuno ().
Arriviamo al lago di Mezzola e partiamo.
Vento contrario tanto per cambiare, ma freddo stavolta… Dev’essere la maledizione di Chiavenna…
Tutta la Piana in sofferenza, poi parte la salita.
Non ci fermiamo a mangiare per non perdere tempo, giusto un rifornimento di cioccolato.
Attraversiamo Chiavenna, poi ecco le Marmitte dei Giganti e le cascate di Acquafraggia.
Santa Croce, si comincia a salire… Sarà la forma fisica, sarà il freddo, ma oggi la facciamo tutta a piedi.
Alle 15 dobbiamo arrenderci. Se non rientriamo subito ci facciamo cogliere dal buio.
Altro che confine, non arriviamo nemmeno a Villa di Chiavenna…
Prima di scendere diamo un occhio alla situazione treni: ce n’è uno alle 17:30 da Chiavenna a Verceia! Possiamo fermarci a mangiare
Un quarto d’ora di discesa e arriviamo in pianura che non sento più le dita di mani e piedi.
Pizzocheri, gnocchetti allo zola, grigliata mista e polenta taragna, tutto innaffiato da ottimo Inferno.
Un paio d’ore, giusto il tempo di scaldarci, poi corriamo in stazione per il rientro.
Chiudo con le parole dell’apertura: che bastonata…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: