Archive for febbraio 2013

Valle Olona

17 febbraio 2013

10 febbraio, domenica mattina di sole, in solitaria.
Da Legnano a Castiglione Olona e ritorno, 44 km.
Sempre strana, la sensazione alla vista dei cumuli di schiuma galleggiare sull’acqua. Poche centinaia di metri più a monte ne ho trovato la causa, all’altezza di Solbiate e Gorla Minore.

17 febbraio, altra domenica mattina, stavolta in compagnia di Ricky, Michele, Marco Donà e Roberto. Uscita veloce, con colazione e sostituzione camera d’aria a Castiglione e rientro per pranzo.
Guardando meglio, stavolta ho potuto constatare che la schiuma che credevo fosse causa di scarichi selvaggi è invece “solo” la “normale” dotazione del fiume che si manifesta ad ogni salto d’acqua.

Approfondimenti:
https://sites.google.com/site/parcomulini/project-updates/incasodisversamentonelfiumeolona
http://valleolonarespira.wordpress.com/

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Val Chiavenna!

5 febbraio 2013

Pedalata del 3 febbraio, scrivo con la montagna ancora in testa.
Giornata campale: partito all’alba per un’ora di treno. Poi un’ora e mezza di auto con Ricky.
Arriviamo a Verceia e finalmente pedaliamo. Bello l’inizio sul lago di Mezzola.
Poi tutta la Piana di Chiavenna col vento contrario (prima caduta, mia, stupida e banale, sul brecciolino a bordo pista).
Alla fine della Piana accenniamo una salitella e, subito presi da sconforto, ci fermiamo per un panino a Prata Camportaccio.
Rigenerati puntiamo Chiavenna e da lì sfioriamo velocemente le Marmitte dei Giganti e le cascate di Acquafraggia.
A Santa Croce aggrediamo la salita per Borgonuovo. Aggrediamo, si fa per dire: dopo pochi metri ripariamo al volo la rottura di una maglia della catena della Kona. Pedalando e arrancando a piedi arriviamo alla fine della salita e poi giù a Villa di Chiavenna.
A 2 Km dal confine svizzero, pieni di amarezza, rientriamo per l’incombere del tramonto.
Strada a ritroso, ancora i saliscendi.
Nel pieno dell’esaltazione da discesa nei boschi, la ruota anteriore mi va via sul fango nascosto dalle foglie e alè, seconda caduta, più spettacolare e funambolica. Anche questa, a parte le ammaccature, senza particolari danni. Mi spiace solo per quelli estetici alle leve freni della Kona.
Riprendiamo a scendere, di nuovo Chiavenna. Poi la Piana, questa volta col vento alle spalle. E ci voleva, visto che arriviamo al lago di Mezzola col primo buio e saliamo in macchina con la sensazione di essere stati tritati a dovere.
Andata 6 ore, foto e pranzo compresi. Ritorno 2 ore.
67 chilometri, memorabili.
Altre due ore in macchina e rientro a Legnano in treno, a mezza sera.

Approfondimenti:
http://www.piste-ciclabili.com/itinerari/2195-ciclabile-val-chiavenna
http://www.bellitaliainbici.it/valchiavenna.htm
http://it.wikipedia.org/wiki/Valchiavenna

Il Parco delle Groane

1 febbraio 2013

Bello, non c’ero mai stato.
Pedalata del 27 gennaio: da Legnano a Lainate in solitaria, poi alle Groane con la Nico e Luca.
A Ceriano Laghetto la Nico rientra, io e Luca proseguiamo verso Lazzate.
Dopo pranzo lungo il Parco del Lura rientriamo a Saronno. Qui saluto Luca e passo a Gerenzano in compagnia di un mitico vecchietto con Legnano anni 50 che mi fa notare con orgoglio il cambio a bacchetta.
Da lì a Rescaldina sfiorando il Parco degli Aironi e poi rientro a Legnano.
75 Km, gli ultimi 15 con le visioni.

Approfondimenti:
http://www.parcogroane.it
http://www.parcolura.it